storia mamertino

Storia del Mamertino



Conosciuto sin dai tempi dei Romani, il Mamertino è uno dei vini più antichi della storia. Le sue origini si collocano nel 289 a.C., quando i Mamertini impiantarono nel territorio di Milazzo e nel circondario "una pregevole vite per la produzione di un pregevole vino".

Il Mamertino è un vino caldo, generoso e prezioso, considerato tra i migliori del mondo già nell’antica Roma dove il suo commercio era molto fiorente sopratutto tra i nobili, motivo per cui divenne un vino molto ricercato. La sua bontà era tale che Giulio Cesare narra nel “De Bello Gallico” di averlo offerto ai suoi commensali durante il banchetto tenuto per celebrare il suo terzo consolato.

Storia molto affascinante quella del Mamertino, vino che ha ricevuto le lodi e gli onori di numerosi personaggi storici: Strabone, grande geografo romano, lo ha classificato fra i migliori vini dell'epoca, il francese Andrè Tehernia, nel suo libro "Le vin de l'Italie Romaine", lo ha definito "quatrième grand cru classé” ed ancora Marziale scriveva "…date al Mamertino il nome che volete, magari quello dei vini più celebri".

Tutto questo non fa che evidenziare le grandi potenzialità del terroir messinese che contribuisce in maniera marcata al raggiungimento dell’eccellenza. Dal 2011 le Cantine Amato hanno ripreso la produzione del Mamertino facendo così convivere la sua antica e nobile origine con le più avanzate tecniche di vinificazione.